Le chiese

Numerose altre Chiese sorgono nel Comune e sono l'espressione della religiosità, ma anche del gusto artistico semplice di una popolazione poverissima, ma disposta ad enormi sacrifici per renderle sempre più grandi ed adornarle nel modo più decoroso:

San Rocco, nel capoluogo: l'aula rettangolare fu costruita nel 1300 e la facciata, con la monofora campanaria, nel 1437; all'interno si trova una statua della Madonna uscita, probabilmente nel 1522, dalla bottega di Giovanni Martini;


S. Andrea: costruita alla fine del 1500 e posta su un terrazzo fluviale lungo la strada provinciale "di Mereto" nel luogo dove, secondo la leggenda, sorgeva l'antico borgo di Coseano, il portico è del 1709 e l'elegante monofora campanaria fu ricostruita dopo il 1790;

Tra le chiese parrocchiali (o ex parrocchiali), sono degne di nota:

SS.Pietro e Paolo a Barazzetto di origini assai remote. Viene menzionata in un atto del 1118 col quale il Patriarca Uldorico assegna all'Abbazia di Moggio i beni di Dignano e le decime sulle ville tra le quali Barazzetto. Più recente il campanile che si fa risalire al 1790.

San Bartolomeo, a Coseanetto: posta sul punto più alto del territorio comunale, esisteva certamente alla fine del 1500 e fu ristrutturata nel 1948; accanto sorge l'esile campanile sormontato da una cuspide;

San Giacomo Apostolo, nel capoluogo: fu completamente ricostruita, al posto della precedente del 1405, agli inizi del 1700; nel 1732 fu innalzata la torre campanaria . L'opera d'arte più importante è il Fonte Battesimale in pietra, opera di Carlo da Carona eseguita tra il 1520 e il 1530;

San Giorgio Martire a Nogaredo di Corno: fu consacrata nel 1525 e più volte rimaneggiata; è un edificio a croce latina con tre navate. Vi si trova una grande tela raffigurante San Giorgio che uccide il drago, eseguita da Giacomo Secante nel 1557. Il campanile, del 1690, è caratterizzato dal grande angelo girevole, in rame, costruito da Vincenzo Vallani da Maniago nel 1775, autore anche di quello collocato sul campanile della Chiesa del Castello di Udine.

San Biagio a Maseris non si hanno notizie certe sua costruzione, certo le origini si possono far risalire ad epoca romanica.