A.i.r.e. - anagrafe italiani residenti all'estero

I cittadini che si trasferiscono all’estero per un periodo superiore ai 12 mesi, devono iscriversi nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero.

L’iscrizione nell’A.I.R.E. è, di norma, effettuata a seguito della dichiarazione che l’interessato è tenuto a rendere al Comune italiano di ultima residenza e al Consolato della circoscrizione di immigrazione. Può essere effettuata anche d’ufficio, nel caso di cittadini che non abbiano presentato le dichiarazioni dovute, ma dei quali gli uffici consolari o comunali abbiano conoscenza.

Nell’A.I.R.E. vengono iscritti anche i cittadini italiani nati fuori dal territorio nazionale nonché coloro che acquisiscono la cittadinanza italiana continuando a risiedere all’estero.

L’iscrizione nell’A.I.R.E. comporta la possibilità di fruire dei servizi consolari, di ottenere certificati dal Comune d’iscrizione e dal Consolato nella cui circoscrizione si è residenti, nonché di esercitare con regolarità il diritto di voto.