RILASCIO DEL CONTRASSEGNO INVALIDI

Tutte le persone invalide con capacità deambulatoria ridotta (sia permanente che temporanea) possono richiedere il rilascio dell'apposito "contrassegno invalidi".

Per ottenere il rilascio del contrassegno invalidi bisogna presentare domanda, accompagnata da certificazione medica rilasciata dall’Azienda per i Servizi Sanitari di appartenenza.

Nel caso di domanda a tempo determinato occorre formulare l'istanza in bollo (€. 16,00) ed allegare un'ulteriore marca da bollo (€. 16,00) per la concessione.
In caso di invalidità permanente, il contrassegno avrà validità quinquennale (la scadenza viene indicata sullo stesso), mentre nel caso d’invalidità temporanea, la data di scadenza corrisponderà a quella indicata dalla certificazione sanitaria.

Il contrassegno consente alle persone invalide di sostare con le vetture negli appositi spazi contrassegnati da segnaletica orizzontale gialla e verticale (sosta consentita alle persone invalide);  transitare e sostare nelle zone a traffico limitato; sostare nonostante il divieto di sosta indicato con apposito segnale verticale o orizzontale, purché ciò non costituisca grave pericolo o intralcio per la circolazione; sostare nelle zone a sosta regolamentata, senza l’obbligo di rispettare i limiti temporali. Tale contrassegno è personale e deve essere usato esclusivamente se la persona invalida è presente nel veicolo al momento dell’utilizzo.         

Non è possibile utilizzare il contrassegno per derogare ai divieti di sosta di cui agli art. 157 e 158, infatti tali articoli vietano la fermata e la sosta laddove esiste una segnaletica verticale o semaforica, e in modo da non occultarne la vista, in prossimità di corsie di canalizzazione ed in corrispondenza o in prossimità di aree d’intersezione (incroci), davanti ai passi carrabili, in seconda fila, sui passaggi pedonali e sui marciapiedi.

Il contrassegno ha validità su tutto il territorio nazionale.